mercoledì 1 febbraio 2012

Zona No-Kill "Rezzoaglio"

Apertura - Domenica 30 Aprile 2017
Chiusura - Domenica 1 Ottobre 2017

"La Zona No Kill di Rezzoaglio è popolata prevalentemente da trote fario autoctone.
Si estende, per circa 2 Km, fra il ponte sul T. Aveto della S.S. 586 in Loc. Isola Rotonda (limite a monte) e il vecchio ponte romano a valle di Rezzoaglio (limite a valle).
E' consentita la pesca No kill (assoluto), con tecnica: a "mosca" (con o senza mulinello) massimo n° 2 ami senza ardiglione o "spinning" con amo singolo senza ardiglione." (vedi: Regolamento)
_____________________________________________________________________________
orario pesca
da un'ora prima dell'alba a un'ora dopo il tramonto
_____________________________________________________________________________
 Accesso alla pesca gratuito, giornaliero su prenotazione, 
riservato ai Soci ASD Pesca Sportiva Val d'Aveto e ai Soci FIPSAS 
Per esercitare la pesca nella Riserva No Kill occorre anche essere muniti del: 
"titolo abilitativo alla pesca" (licenza pesca o versamento)
Il Tesserino Segna-catture, non è necessario.


L'accesso, alla riserva no kill, sarà regolato sulla base di una sola prenotazione al giorno
L'unica prenotazione giornaliera, garantirà l'accesso a un gruppo di pescatori: da 1 ad un massimo di 4.


Per prenotare inviare messaggio: WhatsApp o SMS al numero: 3490595888
indicando Nome e Cognome e n° di Tess. FIPSAS o Tess. APS Val d'Aveto 
del/dei pescatori che intendono prenotare
 riceverete risposta entro 12/24 ore: "Autorizzato" o "Occupato".

N.B. A breve vedremo di pubblicare un "calendario" delle prenotazioni
(...a breve comunicheremo il metodo di prenotazione)
_____________________________________________________________________________
Regolamento
1) L'esercizio della pesca gratuito su prenotazione è consentito ai Soci FIPSAS e ai Soci di ASD Pesca Sportiva Val d'Aveto, in possesso della Licenza di pesca per le acque interne. 
Il Tesserino Segna-catture non è necessario.
2) L'accesso e l'esercizio della pesca implica la piena accettazione del presente regolamento.
3) Fatte salve le disposizioni di legge, la pesca è consentita da un'ora prima dell'alba a un'ora dopo il tramonto, di ogni giorno.
4) Tecniche consentite: 
Pesca a mosca:
Con canna e mulinello armata con coda di topo (galleggiante/affondante/con punta affondante) o con treccina e finale galleggiante. E’ vietato appesantire la coda di topo, la treccina e i finali con qualsiasi tipo di piombatura.
Con canna fissa - (Valsesiana/Tenkara...) - di lunghezza massima di 480 cm, armata con spezzone di coda di topo o level o treccina e finale galleggiante.
Con la tecnica a mosca possono essere utilizzate un massimo di due mosche artificiali con ami privi di ardiglione o con ardiglione schiacciato. 
E’ vietato l’uso di qualsiasi tipo di Strike Indicator.
Spinning:
Con canna di lunghezza massima di 274 cm. (9,0 piedi). E’ consentito l’uso di una sola esca artificiale con amo singolo privo di ardiglione o con ardiglione schiacciato.

Per ogni tecnica è vietato l’uso di artificiali siliconici, di gomma e affini; di ami multipli di qualsiasi tipo (ancorette e affini) ed è vietato l'utilizzo di qualsiasi esca naturale.
5) Non è ammesso portare nel luogo di pesca pesci anche se catturati in altro luogo.
6) Dalla data di apertura della pesca nella Zona No Kill, fino all’alba della prima domenica di maggio, l’entrata in acqua è limitata all’altezza del ginocchio.
7) Il pescatore è tenuto ad adoperarsi affinché le azioni di recupero e slamatura del pesce risultino rapide.
Il pesce allamato non potrà per nessun motivo essere fatto uscire dall’acqua o depositato sul bagnasciuga per essere slamato.
E' obbligatorio evitare tutti i comportamenti che possono arrecare danno permanente o letale ai pesci, come l’inadeguata salpatura nonché la manipolazione con mani asciutte o il mancato taglio della lenza nel caso il pesce non possa essere liberato dall’amo senza danno e compromissione della propria vitalità.
8) Si declina ogni responsabilità per danni a cose o persone.

Sanzioni
L’esercizio di pesca senza il permesso di accesso è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 50,00 a € 300,00 (art. 24, comma 1, lett. N. l.r. n. 8/2014).

Chiunque violi le disposizioni contenute nel presente regolamento, non punite in via specifica da altre disposizioni normative, è soggetto, oltre alle sanzioni previste dall’art. 24, comma 1, lett. N della l.r. 8/2014, all’automatica e definitiva cessazione dell'azione di pesca nella riserva.
_____________________________________________________________________________
 Album Foto    

Aprile 2015
Maggio 2015
Maggio 2014
Giugno 2014